Tiscali.it
SEGUICI

Vino, in Irlanda è legge etichetta con rischi per salute. Italia non ci sta

di Teleborsa   
Vino, in Irlanda è legge etichetta con rischi per salute. Italia non ci sta

(Teleborsa) - L'Irlanda adotterà un'etichetta per vino, birra e liquori con avvertenze come "il consumo di alcol provoca malattie del fegato" e "alcol e tumori mortali sono direttamente collegati". La norma è stata notificata a giugno da Dublino a Bruxelles, che - con il periodo di moratoria che è scaduto a fine dicembre 2022 - ha confermato che le autorità nazionali possono adottare la legge.

Il semaforo verde è arrivato nonostante i pareri contrari di Italia, Francia e Spagna e altri sei Stati Ue, che considerano la norma una barriera al mercato interno, e l'annuncio della stessa Commissione di iniziative comuni sull'etichettatura degli alcolici nell'ambito del piano per battere il cancro.

Il ministro irlandese della Salute Stephen Donnelly ha dunque convertito in legge il regolamento che prevede l'etichettatura degli alcolici con avvertenze sanitarie.

Ne dà annuncio il ministero della sanità di Dublino.

La legge si applicherà dopo un periodo di transizione di tre anni, dal 22 maggio 2026. "Sono lieto che siamo il primo paese al mondo a compiere questo passo e introdurre un'etichettatura sanitaria completa dei prodotti alcolici - ha dichiarato Donnelly - non vedo l'ora che altri paesi seguano il nostro esempio". L'etichettata irlandese sugli alcolici ha sollevato le critiche di diversi Stati Ue, tra cui l'Italia, da Stati membri del Wto e dai produttori di bevande alcoliche perché una barriera agli scambi commerciali, "ingiustificata e sproporzionata".

Per Dublino, il forte consumo di alcolici è un'emergenza sanitaria nazionale e giustifica etichette che dovranno contenere: un avvertimento sui danni del consumo di alcol, un monito sul suo legame diretto con tumori mortali, la quantità di alcol in grammi (invece che in percentuale), le calorie, un pittogramma (uguale a quello già in uso) sui rischi per la gravidanza, e un link a un sito web su alcol e salute. Sono diversi i Paesi che si sono opposti alla misura, ritenuta sproporzionata, in scia al timore che possa creare frammentazione nel mercato interno, soprattutto in vista di un confronto a livello Ue in materia. La "preoccupazione", infatti, è che l'esempio irlandese possa essere seguito da altri Paesi.

"L'attacco al vino italiano a cui stiamo assistendo non ha nulla di scientifico, e a confermarlo sono i numeri ufficiali degli istituti di ricerca".
Lo afferma la Società Italiana di Medicina Ambientale (Sima) commentando la legge varata in Irlanda che prevede l'etichettatura degli alcolici con avvertenze sanitarie.
"Non si comprende perché ci si concentri sui rischi legati al consumo di vino
nascondendo ipocritamente sotto il tappeto le polveri sottili (PM10, PM2.5 e via di seguito) responsabili secondo l'EEA di oltre 400.000 decessi prematuri ogni anno in Europa - osserva il presidente Sima, Alessandro Miani - spiegando che "questo non significa voler sottovalutare il problema dell'alcol".




(Foto: Foto di Hermes Rivera su Unsplash).

di Teleborsa   
I più recenti
Premio Menarini: tra i vincitori Samuel Eto'o, stella del calcio che lotta contro il razzismo
Premio Menarini: tra i vincitori Samuel Eto'o, stella del calcio che lotta contro il razzismo
Le Rubriche

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

La Finanza Amichevole

Il progetto "La finanza amichevole" nasce da un'idea di Alessandro Fatichi per...

eNews

Notizie e riflessioni sul mondo degli investimenti