Tiscali.it
SEGUICI

Meloni a Atreju: attacca l'opposizione e il Superbonus che "costa quanto la sanità"

di Teleborsa   
Meloni a Atreju: attacca l'opposizione e il Superbonus che 'costa quanto la sanità'

(Teleborsa) - Un ringraziamento ai propri alleati per questi 14 mesi di "governo, amicizia e lealtà" ed una stoccata all'opposizione, in particolare ai due leeader a Giuseppe Conte (M5S) ed Elly Schlein (Pd). Così la Presidente Giorgia Meloni liquida le questioni più "politiche" nel suo lungo intervento ad Atrejiu, in occasione della giornata di chiusura della manifestazione politica organizzata dal centrodestra,.

"Il centrodestra esiste da 30 anni non per un incidente della storia ma per una condivisione di valori, e vogliamo mandare un ringraziamento a Silvio Berlusconi nel primo Atreju in cui non c'è più", ha affermato Meloni, ribadendo "il governo di centrodestra a trazione Fratelli d'Italia sarà soprattutto questo governo dell'Italia: con la schiena dritta, che va a testa, con le scarpe piene di fango e le mani pulite".



Passando a tematiche di carattere più economico, Meloni ha sottolineato che "nonostante un contesto non facile i dati macroeconomici sono positivi", ma soprattutto "non è stato buttato dalla finestra un solo centesimo dei soldi degli italiani". "Veniamo accusati di fare una politica di austerità, da alcuni politici dell'opposizione", ha affermato, aggiungendo" non si chiama austerità ma serietà, rispetto degli italiani che lavorano. Quando i soldi non ci sono, non si usano per comprare consenso facile".

Un cenno an che allo Spread, che avrebbe "dovuto spazzare via il governo" e invece "attualmente è stabile 60 punti sotto a quando il governo si è insediato".

E un nuovo attacco al reddito di cittadinanza, che il governo in carica ha cancellato a favore del reddito di inclusione. "Lo rifarei mille volte", ha affermato la Presidente, ribadendo "non intendo comprare il consenso della gente. Quello è un privilegio che lascio ad altre forze politiche",

E poi un cenno alla contestatissima decisione di spazzare via il Superbonus. "Abbiamo fatto una legge di Bilancio espansiva nonostante una situazione drammatica ereditata dei conti pubblici soprattutto per il Superbonus", ha ricordato Meloni, ricordando che l'incentivo sulla ristrutturazione edilizia "ci ha lasciato un buco da 140 miliardi" equivalente a "quanto lo Stato spende in un anno per tutta la sanità", ma questa cifra monstre è stata "utilizzata per ristrutturare meno del 4% del patrimonio immobiliare italiano" ed ha lasciato "a ogni italiano un debito di 2 mila euro".

Una frecciata ai sindacati. Parlando dell'occupazione che aumenta e della riduzione del precariato, la Presidente ha ironizzato "curiosamente aumentano anche gli scioperi generali dei sindacati. Vacci a capire... Sono gli stessi che fanno la morale sul salario minimo poi accettano contratti da 5 euro all'ora".

.

di Teleborsa   
I più recenti
L'aumento dei dazi Ue per i veicoli elettrici cinesi scatena lira di Pechino. Cosa sta succedendo e...
L'aumento dei dazi Ue per i veicoli elettrici cinesi scatena lira di Pechino. Cosa sta succedendo e...
Ita-Lufthansa, in dirittura d'arrivo decisione Commissione Ue
Ita-Lufthansa, in dirittura d'arrivo decisione Commissione Ue
Le Rubriche

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

La Finanza Amichevole

Il progetto "La finanza amichevole" nasce da un'idea di Alessandro Fatichi per...

eNews

Notizie e riflessioni sul mondo degli investimenti