Tiscali.it
SEGUICI

Case Green, per attuare direttiva Ue in Italia servono fino a mille miliardi

di Teleborsa   
Case Green, per attuare direttiva Ue in Italia servono fino a mille miliardi

(Teleborsa) - Per riqualificare il patrimonio immobiliare nazionale e attuare la direttiva Ue sulle cosiddette "case green" servirebbe un investimento compreso tra gli 800 e i mille miliardi. È quanto emerge da un'analisi di Deloitte, che evidenzia come in Italia oltre 8 edifici residenziali su 10 sono obsoleti, con l'83% degli edifici residenziali italiani è stato costruito prima del 1990 e più della metà (57%) è risalente a prima degli anni '70. Secondo la rielaborazione di Deloitte da dati Istat, nel 2024 il parco immobiliare italiano è costituito da più di 13 milioni di edifici, di cui circa l'89% ad uso residenziale. E secondo lo studio la percentuale di immobili di classe energetica F e G in Italia è oltre il 60%, mentre in Germania arrivano al 45%, in Spagna al 25% e in Francia appena al 21%.



"Il parco immobiliare residenziale italiano rappresenta circa il 55% della ricchezza complessiva delle famiglie italiane. Per questo, è necessaria una strategia per far sì che la direttiva non si trasformi in un buco nero, ma, al contrario, diventi un'opportunità. L'adeguamento del patrimonio immobiliare alle previsioni della direttiva EPBD richiederà, infatti, soluzioni tecniche non solo per i singoli edifici, ma anche a livello infrastrutturale" ha dichiarato Angela D'Amico, real estate sector leader di Deloitte Italia.

"Secondo un'analisi di Deloitte, per attuare in Italia la direttiva europea sull'efficientamento energetico degli immobili servirebbero tra gli 800 e i 1000 miliardi. Ci sarebbe da ridere, se non si trattasse di una cosa maledettamente seria. Parliamo di cifre completamente fuori da ogni logica, che dovrebbero far riflettere tutti coloro che hanno appoggiato questo provvedimento – ha commentato in una nota Giorgio Spaziani Testa, presidente di Confedilizia –. È ora di invertire completamente la rotta. La nuova legislatura europea dovrà essere quella che sostituisce al fanatismo il buon senso, al dirigismo la libertà economica. Chiudendo finalmente la porta in faccia alle lobby che premono ogni giorno per arricchirsi sulla pelle dei proprietari di casa. E il primo atto dovrà essere quello di fare tabula rasa della direttiva 'case green' che, pur modificata, rimane irricevibile. L'8 e il 9 giugno si voterà soprattutto su questo".




(Foto: Gino Crescoli / Pixabay).

di Teleborsa   
I più recenti
L'aumento dei dazi Ue per i veicoli elettrici cinesi scatena lira di Pechino. Cosa sta succedendo e...
L'aumento dei dazi Ue per i veicoli elettrici cinesi scatena lira di Pechino. Cosa sta succedendo e...
Ita-Lufthansa, in dirittura d'arrivo decisione Commissione Ue
Ita-Lufthansa, in dirittura d'arrivo decisione Commissione Ue
Le Rubriche

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

La Finanza Amichevole

Il progetto "La finanza amichevole" nasce da un'idea di Alessandro Fatichi per...

eNews

Notizie e riflessioni sul mondo degli investimenti