Tiscali.it
SEGUICI

Piano Mattei, accordo con la Tunisia per sviluppo digitale: focus su IA e connettività

di Teleborsa   
Piano Mattei, accordo con la Tunisia per sviluppo digitale: focus su IA e connettività

(Teleborsa) - Il ministro delle Imprese e del Made in Italy Adolfo Urso, nell'ambito della sua missione ufficiale in corso a Tunisi, ha firmato oggi una dichiarazione congiunta con il Ministro delle Tecnologie della Comunicazione della Repubblica di Tunisia, Nizar Ben Neji, finalizzata alla promozione di iniziative di collaborazione economica e industriale nell'ambito dell'Intelligenza artificiale e della ricerca nella transizione digitale, in piena coerenza con i principi del Piano Mattei che vede nella Tunisia un Paese d'interesse prioritario per le azioni di sviluppo.

L'intesa Italia-Tunisia è volta a facilitare investimenti diretti e iniziative congiunte tra le imprese dei due Paesi, esplorando forme di cooperazione nell'ambito della transizione digitale, attraverso lo scambio di informazioni conoscenze nel campo della ricerca, delle tecnologie di frontiera e la formazione di nuove competenze. "Con un focus sull'economia digitale e sulla connettività tra i nostri Paesi, questa intesa apre una nuova frontiera nella nostra cooperazione, quella del futuro" ha dichiarato il ministro Urso.

La dichiarazione congiunta mette al centro il progetto di costituzione di un hub sull'Intelligenza Artificiale per lo Sviluppo Sostenibile, come previsto dalla ministeriale G7 di Verona sull'industria presieduta da Urso, che fungerà da catalizzatore degli ecosistemi di Intelligenza Artificiale nel continente africano, nell'ottica di favorire sinergie importanti per accompagnare lo sviluppo digitale.



"Tra le grandi aree del Piano Mattei, attribuiamo grande importanza alla transizione digitale, su cui pensiamo che possa consolidarsi una collaborazione con la Tunisia che possa giovare all'intera area mediterranea", ha dichiarato Urso. Proprio sul settore dell'economia digitale, Urso si è soffermato sullo "scopo dell'IA Hub, che vuole realizzare partnership che consentano l'accesso per i Paesi Africani alla capacità di calcolo necessaria per i modelli di intelligenza artificiale, potenziando le infrastrutture locali e supportando lo sviluppo delle competenze".

In attuazione della dichiarazione congiunta, Urso e Ben Neji hanno deciso di costituire un "Gruppo di lavoro per lo sviluppo delle nuove tecnologie", focalizzato sui temi delle infrastrutture dei cavi sottomarini per la trasmissione di dati sul piano intercontinentale e sullo sviluppo dell'intelligenza artificiale attraverso l'IA Hub. "La Tunisia per la sua posizione geografica può svolgere, insieme all'Italia, un ruolo chiave nella connettività tra Europa e Africa" ha dichiarato Urso. "Il nostro Paese, con le proprie connessioni portuali, energetiche e tramite le infrastrutture via cavi con i Paesi della sponda sud del Mediterraneo, vede nella Tunisia un partner fondamentale per lo sviluppo dell'intera area".

Nell'ambito della missione ufficiale a Tunisi Urso ha incontrato anche il ministro dell'Industria, delle miniere e dell'energia della Repubblica di Tunisia, Fatma Thabet. Al centro del confronto i temi relativi alle materie prime critiche, all'energia rinnovabile e alla connettività tra le due sponde del Mediterraneo.

"Con la Tunisia è possibile avviare un percorso di reciproco interesse e sviluppo sulle materie prime critiche, che sono a fondamento della tecnologia green e della tecnologia digitale, la duplice transizione che sta cambiando gli assetti globali – ha dichiarato il ministro Urso – L'Italia è pronta a collaborare con la Tunisia, anche attraverso le nostre imprese, in progetti comuni per sviluppare l'estrazione e la lavorazione delle materie prime in una filiera industriale che possa rappresentare un nuovo modello di partnership virtuosa. Uno schema win-win, come insegnò nel secolo scorso proprio Enrico Mattei a cui è dedicato il nostro piano per l'Africa".

di Teleborsa   
I più recenti
PNRR, lunedì cabina di regia con Meloni su obiettivi sesta rata
PNRR, lunedì cabina di regia con Meloni su obiettivi sesta rata
Taobuk 2024, Schiavo: Con TIM Enterprise la tecnologia valorizza il patrimonio artistico italiano
Taobuk 2024, Schiavo: Con TIM Enterprise la tecnologia valorizza il patrimonio artistico italiano
OpenAI acquista la società di analisi dei database Rockset
OpenAI acquista la società di analisi dei database Rockset
Bankitalia, coefficiente della riserva di capitale anticiclica resta a zero
Bankitalia, coefficiente della riserva di capitale anticiclica resta a zero
Le Rubriche

Michael Pontrelli

Giornalista professionista ha iniziato a lavorare nei nuovi media digitali nel...

Stefano Loffredo

Cagliaritano, laureato in Economia e commercio con Dottorato di ricerca in...

Alice Bellante

Laureata in Scienze Politiche e Relazioni Internazionali alla LUISS Guido Carli...

La Finanza Amichevole

Il progetto "La finanza amichevole" nasce da un'idea di Alessandro Fatichi per...

eNews

Notizie e riflessioni sul mondo degli investimenti