Come investire in giovane età

Cominciare a investire sin da subito migliora la stabilità finanziaria nel medio termine

Giovani discutono tra loro
by MoneyFarm

Gli Italiani sono un popolo di risparmiatori e, nonostante la crisi che colpisce il paese da anni, continuano a essere una delle popolazioni europee che detiene maggiore liquidità nei conti correnti. Ma un cattivo uso delle risorse rischia di diventare un grave problema, soprattutto per le fasce più giovani della popolazione.

Chi oggi ha dai 18 ai 35, tende a lasciare i propri risparmi (di solito piccole somme) parcheggiati nei conti correnti o a intraprendere percorsi di investimento altamente speculativi, andando a ricercare i facili guadagni.

In realtà proprio i più giovani, che purtroppo godono di prospettive lavorative e previdenziali precarie, dovrebbero iniziare fin da subito a prendere le decisioni di investimento corrette che permettano di cominciare ad accumulare la propria ricchezza.

Investimenti per i giovani: il primo passo è risparmiare

 

Il primo passo per cominciare a investire quando si è giovani è cominciare a risparmiare. Anche una piccola somma, nel tempo, può diventare il mattone per un futuro finanziario più stabile e la base solida per l’acquisto di una casa, la crescita dei figli o semplicemente per tutelarsi in vista della pensione.

Uno dei principali vantaggi di investire da giovani è proprio quello di potersi avvantaggiare del lungo orizzonte temporale che si ha davanti. Nel tempo, grazie all'effetto dell'interesse composto, anche un investimento di una piccolissima somma può portare ad accumulare rendimenti e capitali molto importanti.

Inoltre avere un orizzonte temporale lungo permette di scegliere investimenti con un maggior potenziale di rendimento, perché ciò permette di ammortizzare i rischi di un'eventuale perdita nel breve periodo.

La questione principale che un investitore, soprattutto se molto giovane, deve risolvere è proprio l'individuazione della strategia di investimento adeguata. Una convinzione comune è quella che gli investimenti finanziari siano un’attività necessariamente rischiosa e che il supporto degli esperti non sia disponibile per chi ha da investire solo piccole somme.

Oggi, grazie alla tecnologia, i servizi di gestione del patrimonio, un tempo dedicati ai detentori di grandi capitali, sono diventati alla portata anche di chiunque decida di fare piccoli investimenti. Nel caso di Moneyfarm, la nostra consulenza indipendente, al di fuori dalle logiche del conflitto d’interesse, aiuta gli investitori a dare valore ai propri risparmi e a capire dove investire e come investire anche piccole somme. Poiché anche piccole somme, nel lungo termine, possono contribuire a costruire un futuro solido.