Investire 100.000 euro: ecco da dove iniziare

Immagine decorativa
by MoneyFarm

Avere 100.000 euro da parte pone il problema di individuare una soluzione di investimento adeguata, che permetta di non esporre il proprio capitale a rischi eccessivi rispetto alla propria condizione particolare, ma che aiuti anche provare a contrastare l'inflazione, mai alta come in questi ultimi tempi.

Alcune accortezze da prendere

Con una cifra così importante bisogna pensare bene a quello che si fa. Oggi grazie alle nuove tecnologie si può accedere a una gestione professionale a costi accessibili, con relativa semplicità e a costi ridotti. Assodato che ci sia bisogno di un aiuto, risparmiare anche qualche punto di costo nel lungo periodo può migliorare di molto i risultati del proprio investimento.

Un’altra accortezza che bisogna prendere quando si investono 100.000 euro è quella di optare per un piano di investimento ben diversificato. Diversificare vuol dire selezionare prodotti con caratteristiche diverse. Il concetto è molto semplice ed è la pietra miliare della strategia di ogni buon investitore. Assodato che è necessario diversificare, la domanda è: quale livello di diversificazione è sufficiente? Non esiste una risposta buona per tutte le situazioni, dipende sostanzialmente dalla propria capacità di accettare il rischio e dai propri obiettivi.

Insomma come investire 100.000 euro senza rischi? Purtroppo quando si investe il rischio fa parte del gioco, ma esso può essere minimizzato e solitamente viene ripagato nel lungo periodo. A Moneyfarm verifichiamo costantemente l’andamento del tuo piano rispetto agli obiettivi prefissati e adattiamo la tua strategia di investimento in caso di variazioni di mercato per mantenere costante il livello di rischio.

Un accorgimento importante da prendere quando ci si rivolge a un consulente è capire la struttura della remunerazione. Ciò serve a evitare brutte sorprese in termini di costi che andrebbero a erodere il risultato dell’investimento. Lo schema di remunerazione tradizionale, quello utilizzato da molti gestori in Italia, è caratterizzato infatti da conflitti di interesse a vari livelli (come confermato anche dalla Consob).

Il consulente infatti guadagna delle commissioni sui prodotti che vi suggerisce. Questo sistema perverso crea un incentivo per selezionare strumenti in base alla generosità delle commissioni piuttosto che all’interesse del cliente. Al contrario, la consulenza indipendente offre maggiori garanzie in tal senso. Il consulente indipendente viene remunerato esclusivamente dall’investitore e per questo dovrebbe fare solamente I suoi interessi.

Quanto rendono 100.000 euro?

Il rendimento potenziale, come il rischio di perdita di un investimento, dipende dall’orizzonte temporale e dall’esposizione al rischio. Rendimento e rischio sono inversamente proporzionali, pertanto più le operazioni di investimento sono esposte al rischio, più potrebbero risultare redditizie.

Moneyfarm è il consulente finanziario indipendente eletto come numero uno in Italia.
Scopri senza impegno la proposta di Gestione Patrimoniale
attraverso un breve percorso online.